Alessandro Preziosi è stato criticato dal boss Michele Zagaria.

Secondo la dichiarazione rilasciata dall’avvocato dell’ex boss del clan dei Casalesi a Il Mattino, nella serie tv 'Sotto Copertura' vengono passati per veri alcuni fatti mai accaduti. Motivo per cui lo studio notarile Sartoris e Lettieri ha inviato alla redazione del quotidiano una lettera sottolineando 'inesattezze e falsità che i nostri assistiti hanno già evidenziato ai vertici della Lux Vide e della stessa Rai'.

Con la missiva i legali 'intendono precisare che ciò che viene narrato non è assolutamente realistico e molti sono i particolari inventati dagli sceneggiatori: uno fra tutti, e forse il più grave, quello che dipinge Michele Zagaria come un uomo attratto sessualmente dalla giovane figlia della famiglia che per anni lo ha ospitato: cosa che ha profondamente offeso e disgustato il nostro assistito'.

La serie tv andata in onda per 4 lunedì ha ottenuto uno share del 20 per cento e vede come protagonista Preziosi nei panni del mafioso.

'Per interpretare Michele Zagaria boss dei Casalesi in “Sotto copertura 2 - La cattura di Zagaria”, mi sono ispirato anche al personaggio che in “Il Camorrista” di Tornatore era interpretato da un grandissimo Ben Gazzara, doppiato splendidamente da Mariano Rigillo', spiega il 44enne napoletano in una recente intervista, riferendosi alla fiction diretta da Giulio Manfredonia.

LATEST NEWS