Dopo il trionfo di 'Bohemian Rhapsody' ai Golden Globes sono arrivati anche i ringraziamenti di Bryan Singer.

La pellicola - che racconta la storia della nascita di Queen -, è stata premiata come Miglior film drammatico, mentre Rami Malek, che interpreta Freddie Mercury, ha conquistato la statuetta come Miglior Attore.

Grande assente alla cerimonia del 6 gennaio, Singer ha scelto di condividere il suo pensiero attraverso i social network.

Il regista, che aveva lasciato il film durante la produzione venendo sostituito da Dexter Fletcher, ha condiviso uno scatto catturato all’epoca delle riprese, aggiungendo: 'Un vero onore. Grazie #HollywoodForeignPress'.

Nel 2017, il 53enne è stato citato in giudizio da un uomo di Washington, che ha accusato il cineasta di averlo aggredito sessualmente nel 2003, quando aveva 17 anni.

Singer ha negato le accuse.

Nel 2014 Bryan fu anche accusato di aggressione da parte di Michael Egan, ma successivamente quest'ultimo confessò come le sue affermazioni non fossero vere, scusandosi.

LATEST NEWS