Per calarsi nel suo ruolo in 'The Operative' Diane Kruger si è allenata con gli agenti della forza di sicurezza israeliana, Mossad.

Nell’atteso action movie la star di 'Bastardi senza gloria' interpreta una donna che lavora sotto copertura in Iran con le elite troop, progetto di cui si è innamorata non appena ha letto la sceneggiatura.

'Quando ho letto la sceneggiatura per la prima volta, ho pensato immediatamente che fosse un progetto adatto a me', ha dichiarato Diane Kruger il 10 febbraio in una conferenza stampa per il film.

'Il personaggio mi ha parlato, ho sentito distintamente: “Oh sì, potrei essere una agente del Mossad”'.

A Kruger è piaciuta soprattutto la complessità del ruolo e attribuisce al regista Yuval Adler la capacità di creare una protagonista femminile forte ma riconoscibile.

'Non è un’assassina', spiega la Kruger.

'Non è Jason Bourne o James Bond… Non volevamo un film di spionaggio che parlasse di ciò che una spia attraversa davvero ogni giorno. Ho pensato che fosse una visione moderna e rinfrescante'.

L'offerta cinematografica arriva in un momento favorevole per la nuova mamma, che dopo aver letto numerose sceneggiature riguardanti ruoli nazisti, afferma: 'Mi sono stati offerti così tanti ruoli che parlano di film nazisti da non credere', ha recentemente dichiarato Diane a Vulture.

'Ma non mi interessano, a meno che non siano peculiari come “Benvenuti a Marwen” o “Bastardi senza gloria”'.

LATEST NEWS